11 aprile 2019

DICHIARAZIONE PRTR 2019: scadenza per l'invio (rif. 2018)

Prevista in aprile 2019 la scadenza per l'invio della dichiarazione annuale PRTR, con riferimento all'anno 2018

 

Il Gestore di ciascun complesso che intraprende una o più delle attività di cui all’allegato I al Reg. CE 166/2006 (disponibile a questo link) al di sopra delle soglie di capacità applicabili specificate nell’allegato stesso, deve comunicare all’autorità competente, su base annuale, i quantitativi relativi agli eventi seguenti, precisando se le informazioni sono frutto di misurazioni, calcoli o stime:

a) emissioni nell’aria, nell’acqua e nel suolo di ciascuna sostanza inquinante di cui all’allegato II per un quantitativo superiore al relativo valore di soglia di cui all’allegato II;

b) trasferimenti fuori sito di rifiuti pericolosi per oltre 2 tonnellate l’anno o di rifiuti non pericolosi per oltre 2.000 tonnellate l’anno, per qualsiasi operazione di recupero e di smaltimento, salvo per quanto riguarda le operazioni di smaltimento, di trattamento dei terreni e di iniezione profonda come menzionato all’articolo 6, indicando con la lettera “R” o “D” se si tratta di rifiuti destinati rispettivamente al recupero o allo smaltimento e, in relazione ai movimenti transfrontalieri di rifiuti pericolosi, il nome e l’indirizzo del soggetto responsabile dello smaltimento o del recupero dei rifiuti e il sito effettivo di smaltimento o di recupero;

c) trasferimenti fuori sito, in acque reflue destinate al trattamento, di qualsiasi sostanza inquinante indicata nell’allegato II per quantitativi superiori al valore di soglia di cui all’allegato II, colonna 1 b.

 

Tra le attività di cui all'allegato I al Reg. CE 166/2006 si segnalano in particolare:

  5a) impianti per il recupero o lo smaltimento di rifiuti pericolosi (ricezione > 10 t/g)
  5c) impianti per lo smaltimento di rifiuti non pericolosi (capacità > 50 t/g)

Sul sito dell'ISPRA è possibile scaricare il modulo da utilizzare per la dichiarazione PRTR (link in basso) e sono indicate le modalità da seguire per l’invio della stessa.

 

Si precisa che la dichiarazione va inviata unicamente da parte delle attività ricomprese nell’allegato I al Reg. CE 166/2006 che superino almeno una della soglie previste per le emissioni nell’aria, nell’acqua e nel suolo, trasferimenti fuori sito di rifiuti pericolosi o di rifiuti non pericolosi, trasferimenti fuori sito, in acque reflue destinate al trattamento.

 

La scadenza per l’invio della dichiarazione PRTR è il 30 aprile 2019.

 

Modulo e modalità dichiarazione PRTR 2019 (sito ISPRA)

 

 

 

Per assistenza o maggiori informazioni: 0461 554165    |    info@consul-tec.it

 

dichiarazione PRTR ISPRA emissioni in atmosfera gestione rifiuti

ARGOMENTI CORRELATI

MUD 2019: nuova scadenza per la dichiarazione
Introdotta una nuova scadenza per il MUD rif. anno 2018. Dettagli del servizio e moduli disponibili al download
Proroga SISTRI 2018
Confermata la proroga e introdotto un nuovo articolo